COMUNE DI FAENZA

 
Premio Europa 1968

 

Settore Sviluppo economico

e Politiche europee

 

  Indice dei procedimenti  
 
Agriturismo - Fattoria didattica - Ospitalità rurale: comunicazione di variazione delle attività svolte
   
Servizio: Sportello unico per le attività produttive
Indirizzo: Piazza Rampi, 7
Telefono: 0546 691263
Fax: 0546 691264
E-mail: maurizio.marani@comune.faenza.ra.it
PEC: comune.faenza@cert.provincia.ra.it
Responsabile procedimento: Maurizio Marani


Procedimento per il quale, per l’inoltro, è previsto l’utilizzo esclusivo della modalità telematica
 

Chi è interessato al servizio?

Gli imprenditori agrituristici che hanno già presentato una segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA) o una dichiarazione di inizio di attività o una domanda di licenza per svolgere l’attività agrituristica,  di fattoria didattica o l’attività di ospitalità rurale familiare che intendono ampliare o estendere le attività comunicate o, comunque, modificarle.
Per attività agrituristiche si intendono le attività di ricezione, di ospitalità, di ricreazione e culturali, di somministrazione di pasti e bevande tipici del territorio, di vendita di generi alimentari e artigianali prodotti nell’azienda.
Per attività di fattoria didattica si intendono le aziende agrarie o agrituristiche nelle quali viene svolta attività di accoglienza ed educazione di gruppi scolastici e nelle quali viene offerta l'opportunità di conoscere le attività dell'azienda.
Per ospitalità rurale familiare si intende l'attività che può essere esercitata solo dall’imprenditore agricolo professionale (IAP) e dai suoi familiari esclusivamente nella parte abitativa del fabbricato rurale ed è incompatibile con qualsiasi altra forma ricettiva o di ospitalità agrituristica, la ricettività è limitata ad un massimo di nove persone al giorno; la somministrazione dei pasti può essere effettuata solo ed esclusivamente a coloro che usufruiscono anche dell’ospitalità.
 

Quali richieste può presentare

Comunicare al Comune le variazioni apportate entro 15 giorni.
 

Quali effetti avrà la richiesta?

L'immediato avvio dell’attività nel nuovo assetto risultante dalle variazioni apportate.
L’attività può iniziare immediatamente con la presentazione della segnalazione certificata. Il Comune ha 60 giorni di tempo per effettuare i controlli in ordine ai presupposti e ai requisiti e può adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi, salvo conformazione dell’attività entro un termine.
 

Quali atti e documenti sono richiesti?
Esistono tempi da rispettare?

Comunicazione di variazione entro 15 giorni dall’avvenuta variazione.
 

Ci sono costi o tariffe previsti?

No.
 

Ci sono limitazioni?

Le variazioni all’attività precedentemente denunciate possono avvenire solo nel rispetto dei limiti quantitativi e qualitativi indicati dalla L.R. 4/2009.
La comunicazione di variazione delle attività deve essere presentata entro 15 gg. dalla data del loro primo svolgimento. Rimane di esclusiva responsabilità dell’imprenditore l’obbligo di svolgere, anche nel periodo antecedente la comunicazione, tutte le attività nel rispetto di ogni requisito o adempimento di legge.
 

Normativa:
- L. n. 96/2006
- LR 4/2009
- Delibera GR 1693/2009
 
Altre notizie:
Associazioni che assistono gli operatori agrituristici:
- AGRITURIST – TERRANOSTRA Via D’Azeglio, 38 - Ravenna
- TURISMO VERDE Via Faentina, 106 - Ravenna
- AGRIVACANZE
 
Via F. Negri, 22 - Ravenna
 

 

Aggiornata al 3 marzo 2014