COMUNE DI FAENZA

 
Premio Europa 1968

 

Settore Sviluppo economico

e Politiche europee

 

  Indice dei procedimenti  
 
Ascensore e montacarichi con accesso alle persone: messa in esercizio - assegnazione numero di matricola
   
Servizio: Sportello unico per le attività produttive
Indirizzo: Piazza Rampi, 7
Telefono: 0546 691269
Fax: 0546 691264
E-mail: maurizio.marani@comune.faenza.ra.it
PEC: comune.faenza@cert.provincia.ra.it
Responsabile procedimento: Maurizio Marani

 
Chi è interessato al servizio?

Proprietario o legale rappresentante di un edificio in cui deve essere installato un ascensore o un montacarichi con accesso alle persone.
 

Quali richieste può presentare

Comunicazione al Comune competente per territorio entro 10 gg. dalla data di ottenimento della valutazione positiva di conformità dell’impianto.
 

Quali effetti avrà la richiesta?

L’assegnazione all’impianto di un numero di matricola.
 

Quali atti e documenti sono richiesti?
La comunicazione dovrà contenere:
- l’indirizzo dello stabile nel quale è installato l’impianto;
- la velocità, la portata, la corsa, il numero di fermate e il tipo di azionamento, il numero di fabbrica dell’ascensore;
- il nominativo o la ragione sociale dell’installatore dell’ascensore o del costruttore del montacarichi;
- la copia della dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore secondo quanto previsto dall’art. 6, c 5 del DPR 162/1999;
- l’indicazione della ditta, abilitata ai sensi di legge, cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell’impianto;
- l’indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche all’impianto e l’accettazione all’incarico di quest’ultimo.
 
Esistono tempi da rispettare?

Il proprietario deve presentare al Comune la comunicazione di messa in esercizio dell’ascensore entro 10 gg. dalla data di ottenimento della valutazione positiva di conformità dell’impianto.
Il Comune al ricevimento della comunicazione assegna all’impianto un numero di matricola.
 

Ci sono costi o tariffe previsti?

Nessun costo per quanto di competenza del Servizio SUAP.
 

Ci sono limitazioni?

Il proprietario dello stabile o il suo legale rappresentante sono tenuti ad effettuare regolare manutenzione dell’impianto e a sottoporre lo stesso a verifica periodica ogni 2 anni.
 

Normativa:
- DPR 162/1999.
 
Altre notizie:
Nessuna.

 

MODELLI - Ad ogni procedimento contenuto in ciascuna tipologia è associato un modulo predisposto in due diversi formati:
- .PDF in Acrobat, per la stampa del modulo vuoto
- .DOC in Word, per la compilazione facilitata su PC

Aggiornata al 13 novembre 2013