COMUNE DI FAENZA

 
Premio Europa 1968

 

Settore Sviluppo economico

e Politiche europee

 

  Indice dei procedimenti  
 
Commercio su aree pubbliche (ambulante) – Strumenti da punta e da taglio: segnalazione certificata di inizio attività
   
Servizio: Sportello unico per le attività produttive
Indirizzo: Piazza Rampi, 7
Telefono: 0546 691265
Fax: 0546 691264
E-mail: maurizio.marani@comune.faenza.ra.it
PEC: comune.faenza@cert.provincia.ra.it
Responsabile procedimento: Maurizio Marani

Procedimento per il quale, per l’inoltro, è previsto l’utilizzo esclusivo della modalità telematica

Chi è interessato al servizio?

Coloro che intendono svolgere la vendita ambulante di strumenti da punta e da taglio.
Per strumenti da punta e da taglio si intendono (art. 80 del RD 635/1940): “Sono fra gli strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, che non possono portarsi senza giustificato motivo a norma dell’articolo 42 della legge: i coltelli e le forbici con lama eccedente in lunghezza i quattro centimetri: le roncole, i ronchetti, i rasoi, i punteruoli, le lesine, le scuri, i potaioli, le falci, i falcetti, gli scalpelli, i compassi, i chiodi e, in genere, gli strumenti da punta e da taglio indicati nel secondo comma dell’articolo 45 del presente regolamento.
Non sono, tuttavia, da comprendere fra detti strumenti:
- i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico non ecceda in lunghezza i centimetri otto e, in spessore, millimetri nove per una sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata;
- i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci di lunghezza.
 

Quali richieste può presentare

Segnalazione certificata di inizio attività indirizzata al Comune.
 

Quali effetti avrà la richiesta?

L’attività può iniziare immediatamente con la presentazione della segnalazione certificata. Il Comune ha 60 giorni di tempo per effettuare i controlli in ordine ai presupposti e ai requisiti e può adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi, salvo conformazione dell’attività entro un termine.
 

Quali atti e documenti sono richiesti?
Copia completa di un documento di identità valido del dichiarante, in applicazione del DPR 445/2000 art. 38.
 
Esistono tempi da rispettare?

Non esistono periodi particolari in cui deve essere presentata la segnalazione certificata.
La segnalazione va presentata prima di iniziare l’attività.
 

Ci sono costi o tariffe previsti?

Nessun costo per quanto di competenza del Servizio Sportello unico per le Attività produttive.
 

Ci sono limitazioni?

No.
L’attività deve essere svolta nel rispetto delle normative vigenti.
 

Normativa:
- RD 773/1931 art. 37;
- RD 635/1940 art. 56, 80;
- L 241/1990 art.19;
- D.Lgs 112/1998 art. 163.
 
Altre notizie:
Nessuna.

 

Aggiornata al 6 febbraio 2013